Multimedia-Labor für Kinder
 Information   ANI...PAINT   BlocksLab   Lernsystem   Referenzen   Lehrfilme   Shop     Support/Kontakt   SiteInfo    
I bambini attivi si appropriano della multimedialità Autor: Gabriele Scascighini
Bearbeitet: 09.03.2005 durch HN
Quale è il ruolo della famiglia e della scuola di fronte alla vastissima diffusione di video-giochi e di prodotti multimediali che, spesso, trasformano bambini e adolescenti in consumatori passivi e li esercitano in esercizi ripetitivi e percettivamente ipereccitanti di performances non sempre fra le più importanti?

Le ricchissime energie giovanili, non sarebbero forse meglio indirizzate se i giovani avessero la possibilità di concepire ed elaborare essi stessi dei documenti realmente comunicativi e multimediali?

Da spettatori diventare attori e registi non sarebbe, forse, molto divertente e, soprattutto, formativo?

FIPPD

Come trasformare l'educazione ai mezzi tecnologici ed alle Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione, offrendo ai giovani spazi di attività e di creatività da gestire anche cooperando, e totalmente privi di messaggi aggressivi?

Ani...Paint, un recente software sviluppato dal Centro Informatica Disabilità (Fondazione Informatica per la Promozione della Persona Disabile, cp 61 CH6903 Lugano) ha accettato la sfida di rispondere a queste domande e, uscendo decisamente dai flusso delle migliaia di nuovi prodotti offerti annualmente dall'industria del software per l'infanzia, propone ai ragazzi una schermata nera, ricca di possibilità di trasformazioni, di successioni e di animazione grafica.

Con gesti semplici si compone un documento corredato, a piacimento, di pennellate, di testi, di sintesi vocale in più lingue, di brevi filmati, fotografie, suoni, voci, attori, musiche, animati separatamente o in simultanea, multimediale a tutti gli effetti e unico nel suo genere.

L'interfaccia-utente, concepita e sperimentata a lungo in ambiente di ricerca psico-pedagogica da un'équipe pluridisciplinare, è particolarmente semplice e immediata.
Ragazzi, genitori, educatori ne sono stati sorpresi ed entusiasti. La semplicità con la quale riuscivano, in brevissimo tempo a schizzare e rivedere il documento, ha acceso fantasia e creatività.
Tutti gli sperimentatori hanno lavorato individualmente e collettivamente, sia in classe che in rete, usando con efficacia la facoltà del programma di poter rivedere, correggere, modificare, aggiungere, togliere velocemente, dove lo si desidera, tutti gli elementi sopra elencati. Il documento ANI...PAINTpuò essere pubblicato e quindi spedito, scambiato e sempre rielaborato.

ANI...PAINT è nato nei laboratori di ricerca del CID, sotta la direzione di Gabriele Scascighini, grazie alla collaborazione:
- degli Ingegneri Philip Hubert e Gabriele Hofmann, della Scuola Politecnica Svizzera di Zurigo, che hanno dato alle finalità psico-pedagogiche del CID, un'interpretazione e realizzazione informatica e tecnologica avanzata e di alta qualità
- e dell'artista e grafico Franco Cavani
- di parecchi Insegnanti Svizzeri formati e sensibili all'influenza delle teorie dello psicologo Jean Piaget sulla moderna pedagogia costruttivista,
- di Genitori e Allievi.

ANI...PAINTè stato avvincente e formativo per tutti noi, il nostro augurio è che lo possa divenire per altri!

Ringraziamo, per la collaborazione nella distribuzione le società Auxilia di Modena e NeLe Software di Basilea.



Gabriele Scascighini,
Ispettore Scolastico del Cantone Ticino (Svizzera) e Direttore del Centro Informatica e Disabilità

Lugano, dicembre 2004

all content © Copyright by ANI...PAINT™ and NeLe™ New Learning, Hugo Neuhaus-Gétaz

aktuelle Sprache: deutsch
aktuelles Layout: bunti / Layout wählen:   1   2   3   4   5 
powered by NeLe Content Management System